In questi mesi l’e-commerce sta vivendo un vero e proprio boom ma i problemi non mancano. Accade molto spesso, in quasi tutte le realtà, che si registrino fenomeni di disallineamento di magazzino. detti anche differenze inventariali. Queste si verificano quando ricevuto l’ordine del cliente, in magazzino non si trova ciò che serve. L’elaborazione dell’ordine diventa così più complessa del previsto.

Viviamo in un’epoca nella quale il cliente è più esigente, vuole tutto e subito ed è pronto a non perdonare nemmeno il minimo sbaglio. Per questo ci vuole poco perché si orienti verso altri brand, se l’esperienza d’acquisto non ha soddisfatto le sue aspettative o ha incontrato qualche problema. Tutto dipende dalla soddisfazione del cliente e le differenze inventariali possono giocare, in questo, un ruolo cruciale.

 

Possibili cause delle differenze inventariali

Cosa può causare un disallineamento di magazzino? Le cause sono molteplici ma ne basta solamente una per portare scompiglio all’interno del tuo magazzino, facendoti perdere tempo e denaro preziosi.

Molto spesso, una delle cause più frequenti è proprio quella più sottovalutata: il disordine in magazzino. Questo si verifica quando:

  • Tieni merce in magazzino non ordinandola in maniera sistematica;
  • Accumuli materiale ormai obsoleto;
  • Soprattutto, quando non organizzi in modo chiaro e definito gli spazi del tuo magazzino. (Camminare tra le corsie dovrebbe essere una passeggiata!).

Un’ulteriore causa può derivare da uno scarso controllo della quantità di materiale in ingresso proveniente dal fornitore. Potrebbe infatti accadere che sia proprio il rivenditore a portarti un numero errato di prodotti e, se non applichi controlli approfonditi in fase di ingresso della merce, potresti registrare una quantità diversa da quella che realmente avrai poi in magazzino.

Altre volte, invece, si possono semplicemente registrare dei ritardi negli aggiornamenti del magazzino fisico e contabile.

 

La soluzione esiste?

La formula magica per avere il magazzino perfetto non esiste. Per fortuna, possono correre in tuo aiuto molti elementi legati alla tecnologia e a sistemi d’avanguardia.

Una soluzione consiste nel riorganizzare gli spazi di collocazione della merce con segnaletica a terra e stalli per rispettare le diverse posizioni dei materiali (magari suddividendoli per colore). Inoltre, puoi riorganizzare gli spazi di lavoro come suggerisce la metodologia delle 5S.

Un altro accorgimento utile consiste nel migliorare le fasi di controllo della merce in ingresso, adottando la tecnologia Barcode – RFID per automatizzare e snellire le fasi di conteggio dei materiali.

Infine, dovresti ricorrere all’utilizzo di un buon WMS (Warehouse Management System) di ultima generazione, per creare una perfetta sincronia tra movimenti fisici e contabili e ottenere un gestionale sempre aggiornato.

 

Scopri lo Starter Kit di Magazzino Efficace!