Spesso l’incapacità di organizzare opportunamente lo spazio del magazzino è frutto di cattive abitudini o mancanza di regole. In entrambi i casi gestire le attività in spazi non adeguati comporta rallentamenti, costi, perdite di tempo nella ricerca dei materiali, ritardi nella preparazione della merce…tutte situazioni che devi assolutamente evitare se non vuoi che la tua azienda tracolli!

In questo articolo troverai 10 consigli utili per organizzare il magazzino quando non hai più spazio a disposizione.

1. Elimina il materiale obsoleto, scaduto o non vendibile

Molte aziende accumulano materiale non più utilizzabile perché “non si sa mai che possa servire”. Anche tu lo fai?

Se hai questa cattiva abitudine, cambiala subito! Analizza le tue giacenze e rimuovi i materiali obsoleti, scaduti o non movimentati da molto tempo. Puoi aiutarti utilizzando l’analisi ABC incrociata, che mette in relazione ciò che hai venduto nel tempo con quello che hai in magazzino. 

2. Raggruppa gli articoli con bassa rotazione e con basso livello di giacenza

Nel tuo magazzino trovi spesso sparsi qua e là articoli di cui non riesci a liberarti? Per evitare di creare confusione e occupare spazio inutilmente, potresti raggrupparli tutti in un’unica ubicazione e mapparli. Anche in questo caso le scelte di quali materiali raggruppare vanno fatte in base a precise statistiche e l’analisi ABC incrociata può aiutarti.

3. Controlla il livello delle scorte 

Stai acquistando la giusta quantità di merce oppure stai riempiendo inutilmente il tuo magazzino? Non è sempre facile stabilire la corretta quantità di articoli da stoccare per mantenere un buon livello di servizio senza farsi schiacciare dai costi di gestione delle scorte. Se pensi di stare esagerando con l’approvvigionamento, potresti ridefinire i lotti e le politiche di acquisto del materiale. 

4. Valuta nuove relazioni con i fornitori o nuovi fornitori

Un’altra soluzione per organizzare il magazzino e guadagnare spazio è quella di valutare modifiche agli attuali rapporti coi fornitori. Potresti ad esempio capire se è possibile applicare il just in time, in modo che il fornitore tenga la tua merce nel suo magazzino e te la consegni non appena ne hai bisogno.  

5. Rivedi il layout

Come sono disposti gli scaffali nel tuo magazzino? Potrà sembrare banale ma una differente disposizione può farti recuperare moltissimo spazio! Per scegliere il layout che fa al caso tuo, leggi il nostro articolo su come creare il giusto layout di magazzino

magazzino

6. Sfrutta le altezze

A volte, quando facciamo visita ai magazzini dei nostri clienti, ci accorgiamo che le altezze vengono sfruttate pochissimo. Questo è un peccato perché è come avere una Ferrari in garage e non utilizzarla. Se anche nel tuo magazzino c’è questo tipo di situazione, corri subito ai ripari. Usa scaffali più alti, rivedi le altezze dei posti pallet oppure valuta di utilizzare i soppalchi.

7. Valuta nuovi mezzi di movimentazione

In genere il corridoio è l’area del magazzino dedicata al passaggio dei mezzi di movimentazione. Un carrello di grandi dimensioni necessita di un corridoio ampio, e in questo modo lo spazio per lo stoccaggio della merce viene ridotto. Per organizzare il magazzino al meglio, potresti valutare di usare nuovi mezzi: nel mercato ne esistono di vario tipo. Per scegliere quello più adatto a te, può esserti utile l’articolo riguardante a come districarsi tra tanti tipi di carrello da magazzino.      

8. Valuta nuove soluzioni di stoccaggio

Il portapallet non è l’unica soluzione di stoccaggio! Sono nate moltissime altre soluzioni, basate specialmente sull’automazione, che potrebbero farti recuperare spazio. I magazzini verticali, ad esempio, hanno avuto il boom nell’ultimo periodo, grazie anche alle agevolazioni per l’impresa 4.0

9. Dai in outsourcing parte del materiale 

Se il tuo magazzino subisce periodi di forte congestione, una buona soluzione è quella di affidare in outsourcing una parte del materiale. Esistono vari tipi di outsourcing, dal semplice trasportatore a chi offre servizi aggiuntivi come l’etichettatura. Sta a te scegliere quale fa al caso tuo.

10. Acquista nuovi spazi

Se le soluzioni precedenti non ti sono state d’aiuto, non ti resta che acquistare un nuovo spazio. Ovviamente si tratta di una decisione da prendere come ultima spiaggia. Oltre ad essere un investimento oneroso, sappiamo quanto sia complicato organizzare un magazzino da zero!

 

Ora che hai letto tutti i consigli su come organizzare il magazzino e recuperare spazio, non ti resta che metterti all’opera! Rileggi attentamente tutti i punti e valuta per ognuno di essi se il tuo magazzino ha un margine di miglioramento.

E se hai bisogno di aiuto, contattaci!

Scopri lo Starter Kit di Magazzino Efficace!