Nel 1986, l’azienda americana Motorola intuisce l’importanza e la centralità della soddisfazione del cliente nei processi d’acquisto e crea il metodo Six Sigma, un approccio che mette al centro un prodotto o un servizio con lo scopo di migliorarne la qualità e raggiungere l’eccellenza.

 

Come funziona il metodo Six Sigma

Six Sigma è un metodo che mira a eliminare difetti e MUDA (sprechi) per fornire un processo pressocché perfetto. Si basa su dati matematici e sul concetto di deviazione standard che in matematica viene indicata con la lettera greca sigma. Infatti, nei processi di creazione e lavorazione di un prodotto, spesso si verifica una variazione, ossia un insieme di errori detto livello sigma. Più la variazione è bassa, più alto è il livello sigma. Il livello Six Sigma corrisponde a un margine d’errore tendente allo zero, ovvero non più di 3,4 difetti su un milione di prodotti.

Negli anni diventa una filosofia aziendale che spesso si intreccia e si fonde con i principi della Lean Production e che può esserti utile per ottimizzare i processi produttivi della tua logistica nell’ottica di un miglioramento costante.

 

Le 5 fasi DMAIC del metodo Six Sigma

Six Sigma si struttura in cinque fasi ben definite sintetizzate nell’acronimo D.M.A.I.C:

  1. Definizione: stabilisci qual è il processo che vuoi migliorare e fissa un obiettivo adeguato al tuo business. In questa fase è fondamentale che tu coinvolga tutto il tuo personale, soprattutto i responsabili del tuo magazzino;
  2. Misurazione: trova le possibili cause che ti portano a commettere errori e misura il loro impatto. In un magazzino, a volte, i motivi sono da ricercare nella gestione delle scorte o nel ricevimento delle merci;
  3. Analisi: valuta gli effetti che gli errori hanno nella produzione o elaborazione del tuo prodotto. spesso, causano ritardi e, di conseguenza, colli di bottiglia;
  4. Implementazione: trova le soluzioni adatte a risolvere il tuo problema. Potresti dover adottare nuovi metodi di stoccaggio delle merci o migliorare l’inventario;
  5. Controllo: crea un piano per mantenere la situazione del tuo magazzino sempre sotto controllo.

Il prossimo step per la tua azienda

Se gestisci un magazzino, la tua priorità deve essere la qualità. Con Six Sigma è più facile controllare il flusso delle merci della tua logistica e prevenire gli errori. Puoi affidarti ad esperti del settore o prendere la certificazione “Yellow Belt” che ti fornisce una formazione base sul metodo. È essenziale per la sua applicazione che utilizzi un software di terza generazione per ricavare dati più completi e utilizzarli al meglio nelle fasi D.M.A.I.C.

Scopri lo Starter Kit di Magazzino Efficace!