addetto alla gestione di magazzino

In più di 15 anni di lavoro nel campo della logistica, ho conosciuto decine di aziende con problemi tipici nella gestione di magazzino. Alcune hanno rischiato seriamente di morire per via di alcuni errori che continuavano a commettere e da cui non vedevano via d’uscita.

Ma alla base di questi errori ci sono dei meccanismi, e una volta capiti si può uscirne e dare una svolta alla propria azienda. Una logistica organizzata può fare miracoli per il successo dei tuoi affari.

Oggi voglio raccontarti il caso concreto di un nostro cliente che, grazie a un’organizzazione logistica rinnovata, ha risolto i problemi legati alla gestione e ottenuto moltissimi vantaggi.

L’azienda e le necessità logistiche

Il cliente è Mi.Comp. srl, un’azienda che si occupa della realizzazione di componenti metallici e connessioni per l’elettronica. In magazzino stocca quasi 400 articoli diversi e gestisce circa 30 ordini al giorno fra carico e scarico. Abbiamo parlato con Matteo, che ci ha raccontato com’è andato il progetto.

– Quali erano i problemi principali che riscontravate in magazzino?

Sicuramente la questione della tracciabilità, sia dell’ordine che della merce in magazzino. Capitava che una merce che risultava a magazzino poi non si trovava, oppure al contrario che una merce non risultava e poi magari c’era, ma dispersa da qualche parte. Non si sapeva bene, e si perdeva tempo a cercare.

Questo perché all’inizio ci si arrangiava nella gestione. Gli ordini venivano gestiti via mail o cartaceo, la merce caricata e scaricata registrando i movimenti sul foglio excel, adesso usiamo il palmare. Non andava bene, perché il magazziniere poteva dimenticarsi, e quindi si creavano discrepanze.

la merce viene tracciata

Le contromisure adottate e i vantaggi della nuova gestione di magazzino

– Com’è andato il progetto di rinnovamento della logistica?

All’inizio usavamo il software solo per la fatturazione, era un limite. Volevamo catalogare tutto, e da lì siamo partiti. Ci abbiamo messo circa un anno, abbiamo inserito tutti i codici e ricatalogato tutto. Da lì poi è partita anche la gestione. In seguito ho fatto implementare il sistema qualità per via della tracciabilità completa del codice, da quando nasce a quando viene venduto.

Abbiamo integrato la tecnologia, ma prima di tutto è stato un piano logistico, oltre che mentale. I magazzinieri si dovevano abituare, il più giovane ha gestito meglio la cosa, comunque ora va molto bene.

– Avete visto miglioramenti dopo il progetto?

Decisamente, uno su tutti la tracciabilità del prodotto. Con i numeri di lotto ora abbiamo tutto sotto controllo, sappiamo quando un prodotto è stato spedito, di che materiale è fatto e possiamo verificare se emergono non conformità.

Oltre a questo, è migliorata in generale la gestione del magazzino: con il palmare abbiamo tutto sottomano, verifichiamo carico e scarico, sappiamo dove trovare le merci. La qualità è decisamente migliorata.

Ti potrebbe anche interessare

organizzazione magazzino, un caso concreto

Un nuovo piano di gestione per migliorare l’organizzazione del magazzino: il caso Demal

come organizzare un magazzino sempre in ordine

Come organizzare un magazzino in pochi giorni e avere tutto sotto controllo

Magazzino

Nel tuo magazzino regna il caos? Ecco le regole per un buon piano di stoccaggio

Mockup libro i 7 peccati + 1 della logistica di magazzino

Se non l’hai ancora fatto,
scarica gratis il nostro ebook

SCARICA L'EBOOK